Impronta ottica e scansione digitale

Se in passato ti fosse capitato di avere un’impronta di una corona o un qualsiasi intervento dentale necessario che avesse comportato un’impronta tradizionale, puoi comprenderne il disagio e fastidio: fatica a deglutire per qualche minuto, ampia perdita di saliva ovunque ed una volta estratta, vi sono i resti in bocca che devi sciacquare e scavare.

Per fortuna siamo grati per i progressi tecnologici dell’odontoiatria poiché oggi in studio siamo in grado di offrirti un’impronta ottica, attraverso un scanner digitale intraorale per più procedure dentali che richiedono un’impronta.
Uno scanner intraorale è un dispositivo utilizzato per acquisire un’impronta ottica diretta: esso proietta una sorgente luminosa sull’area da scansionare, dopodiché le immagini vengono catturate da sensori ed elaborate da un software, che produce infine un modello di superficie in 3D; questo viene comunicato elettronicamente al laboratorio e da lì sono in grado di creare il restauro.

Lo scanner digitale utilizza una tecnologia laser all’avanguardia che non è solo estremamente precisa ma anche altamente sicura. A differenza delle impronte tradizionali, che possono essere disordinate, scomode e sgradevoli, una scansione digitale è pulita, veloce e confortevole. Data l’elevata precisione, quando la tua corona viene fabbricata attraverso questo processo, l’appuntamento per indossare la corona spesso è molto più rapido.